CDC | IT | 2017 | Civic Talks *


#1

Thread per gestire, condividere e confrontarsi tra chi del corso è interessato ad organizzare/partecipare ad un Civic Talk.
Costruiamo una idea comune di cosa siano, perché usarli, come farli funzionare e capirne gli obbiettivi e la logica sottesi.


#2

Benissimo!
Io rinnovo l’invito ad organizzarne uno all’interno del cohub, io non posso organizzarlo come “team leader” perché sono in conflitto di interessi con un’altro format che stiamo organizzando nello spazio che si chiama Sharitaly Storie.
Il taglio è più verticale sula sharing economy ed è più legato al racconto di una buona pratica che si sta sviluppando nei territori, più che un momento di co-design, ma mi è difficile dire alla mia “capa” che sto organizzando una cosa del genere.
Diverso sarebbe se fosse qualcuno di voi che coinvolge lo spazio, che vi ripeto è sempre aperto per tutti.


#3

“Si tratta di un formato sperimentato da CivicWise all’interno del coworking Volumes di Parigi per l’applicazione diretta di intelligenza collettiva nel contesto di meetup tematici che vengono organizzati mensilmente da CivicWise. Il fine di questi incontri è la costruzione collettiva di attività collaborative e azioni civiche da parte di una rete localizzata nel territorio. Durante questi incontri, aperti a tutti, vengono chiamati alcuni ospiti a presentare, tramite formato tipo PechaKucha, alcune tematiche o criticità dei propri progetti o esperienze in corso, e a lanciare una Sfida ai partecipanti. Tramite tavoli di lavoro temporanei (20 min) vengono elaborate diverse proposte / soluzioni alla sfida, che sono poi raccolte e dibattute in una presentazione collettiva. È un modo questo di creare network territoriale e fornire soluzioni inaspettate a situazioni e problematiche.”


#4

La linea di ricerca sui civic talks mi sembra uno dei progetti tra ipiù interessanti del corso, soprattutto perchè abbiamo l’occasione di avere più persone interessate a lavorarci in comune e portarli in diversi contesti.

Il gruppo di Torino ha fatto molti passi avanti però vi invito ad approfittare del fatto che il meeting pianificato per il 7 aprile a Torino per il lancio dei talk sia stato spostato per riconnettere il progetto con il corso, per esempio non c’è traccia della impostazione sulla metodologia qui sul foro nè delle evoluzioni del progetto.

Credo si stia perdendo l’occasione di aprire il progetto e di costruirlo collettivamente, per poi applicarlo nel contesto di torino da parte del vostro gruppo o in altri contesti da altri. se però non si racconta come si è il metodo e cosa si stia facendo non si crea questa connessione.

Faccio questo commento perché credo che abbiate una grande energia e abbiate creato una grande opportunità, con molta pragmaticità, carattere essenziale per progetti civici che vogliono avere un impatto su un territorio,
D’altro canto la forza dei progetti sta anche nel riuscire a dargli un carattere glocale.
Vi pongo questa domanda: che impatto potrebbe avere un civictalk (a Torino per esempio) se allo stesso tempo la metodologia si sta sperimentando in un altro territorio e siamo riusciti a creare uno scambio di contenuti e feedback tra i due territori?


#5

Ciao Francesco forse non è ancora uscito bene il fatto che con Chiara abbiamo previsto un forte legame con il progetto Spazi Civici nel quale tre metodologie diverse di ascolto e partecipazione si confrontano e si contamineranno in base a territori e obiettivi diversi. Una delle tre metodologie sarà proprio Civic talks che sarò l’unica realizzata da tutti componenti del corso e durante il corso stesso. Il sottotitolo di Spazi Civici si chiama infatti “Dalla pratica alla teoria” in quanto solo attuando realmente tali metodologie si riscontreranno elementi che utilizzeremo per modificare e riadattare le metodologie stesse in diversi contesti. Di fatto vogliamo forzare una contaminazione tra le metodologie per generarne di nuove in base al contesto. Prevedo a presto un HO coordinato con i due gruppi :wink:
Ora in spazi civici sono tre metodologie prese in considerazione ma ovviamente attendiamo che si uniscano anche altri nella sperimentazione!


#6

Accogliendo i suggerimenti di Francesco condivido alcune riflessioni che inserisco anche in un documento su drive. Siamo ancora in una fase di confronto e definizione, aperti al dialogo.
Ci siamo immaginati di non partire subito con un invito a partecipare ai Civic Talks ma di generare l’interesse da parte delle realtà locali attraverso un invito di presentazione in modo da testarne il desiderio di mettersi in gioco con un approccio collaborativo attraverso il format dei Civic Talks.

#1 PRE-EVENTO

obiettivo: stimolare l’interesse a partecipare all’evento di lancio attraverso social network, rete CW e creazione evento su EventBrite, contatti diretti
azioni: presentazione dei civic talks e della metodologia che sta alla base, definire programma dell’evento di lancio, sottolineare che si tratta di una metodologia aperta
destinatari: target aperto e inclusivo

#2 EVENTO LANCIO DEI CIVIC TALKS | 5 maggio

obiettivo: presentazione del format dei Civic Talks quale metodologia partecipativa e collaborativa tra soggetti interessati a costruire attività, azioni o trovare soluzioni collettive; costruzione di una rete di civicwiser torinesi
programma: intro di presentazione CW, presentazione del format dei Civic Talks e presentazione esperienze di Londra e Parigi, stimolare il dibattito e l’interazione con i partecipanti sulla metodologia dei Civic Talks (il più possibile aperta), su tematiche, su punti di forza/debolozza di propri progetti civici (da definire), conclusioni, invito ai CivicTalks
destinatari: definire numero massimo di partipanti. (Valutiamo se invitare mondo delle istituzioni? E referenti Rete Case del Quartiere?)
impostare un documento di registrazione dei partecipanti per iniziare a costruire una community di interessati

#3 CIVIC TALKS OFF (dal 6 al 23 maggio)

obiettivo: comunicazione Civic Talks e invito aperto
ricontattare i partecipanti all’evento di lancio: restituzione, raccolta di possibili sfide o temi di interesse, iscrizione ai Civic Talks
organizzazione dei Civic Talks (format, partecipanti, moderatori, luoghi)

#4 CIVIC TALKS TORINO | 24-27 maggio - Festival dell’architettura
1_Intelligenza Collettiva >>> Networking >>> TERRITORIO
2_OSPITI almeno 2 progetti locali >>> presentazione di una criticità del progetto (tipo Pecha Kucha 6/8 minuti)
3_SFIDA >>> ogni progetto propone una propria sfida | dubbio | criticità da risolvere
4_Lavoro Collaborativo >>> tavoli di lavoro temporanei (15/20 minuti) affrontano la sfida
5_Restituzione >>> condivisione delle proposte e dibattito
6_#BeerCommons


#7

Ecco una sintesi di come abbiamo immaginato l’incontro preparatorio ai Civic Talks di Torino:

FORMAT DELLA SERATA EVENTO DI LANCIO 5 MAGGIO

[15’]

welcoming: accoglienza e registrazione dei partecipanti in un ambiente informale (con tarallucci e vino/H2O) >> per mettere a proprio agio i partecipanti e iniziare a creare prime relazioni/scambi idee.
. cosa chiediamo? nome-cognome, mail >> cartellini con NOME E COGNOME
. domanda: vieni all’aperitivo? birra o vino? #beercommons #winecommons sul cartellino

………………………………………………………………………

[20’]

INTRO INCONTRO: presentazione scaletta della serata @Azzurra e @Francesco
presentazione CIVICWISE + format dei CIVIC TALKS + esperienze simili @FrancescoPreviti + HO @DomenicoDiSiena (>>per mostrare anche gli strumenti di lavoro di cui si serve la community e la dimensione glocal)

………………………………………………………………………………………

[50’]
INVITO a dividersi in TAVOLI DI LAVORO (8-10 perone + 1-2 moderatori)

1 COMPITO [20’]: Condividere se si hanno avuto esperienze simili ai Civic Talks:
. cosa ha funzionato?
. cosa non ha funzionato?
Strumenti: cartelloni
2 COMPITO [20’]:
. Chi ha incontrato delle sfide/criticità? >> raccogliamo per parole chiave delle SFIDE
. Di quali competenze/professionalità avresti bisogno/occorrono per affrontare le sfide?
Strumenti: cartelloni

Restituzione di cosa emerge ai diversi tavoli in PLENARIA [10’]

[10’]
CONCLUSIONE

Lancio delle prime sfide in occasione dei Civic Talks - Festival dell’Architettura
Raccolta nuove sfide: invito a collocare le proprie sfide sul cartellone della linea del tempo

BEERCOMMONS @Osteria via delle Rosine


#8

FORMAT DELLA SERATA EVENTO DI LANCIO 5 MAGGIO :wine_glass::beers:

[15’]

welcoming: accoglienza e registrazione dei partecipanti in un ambiente informale (con tarallucci e vino/H2O) >> per mettere a proprio agio i partecipanti e iniziare a creare prime relazioni/scambi idee.
. cosa chiediamo? nome-cognome, mail >> scotch carta con NOME E COGNOME
. domanda: vieni all’aperitivo? birra o vino? #beercommons #winecommons

………………………………………………………………………

[20’]

INTRO INCONTRO: scaletta della serata
presentazione CIVICWISE + format dei CIVIC TALKS + esperienze simili @FrancescoPreviti + HO @DomenicoDiSiena (>>per mostrare anche gli strumenti di lavoro di cui si serve la community e la dimensione glocal)
(Il Civic Talks è uno strumento per…
Esistono altri esempi: MakeSense per imprenditori sociali in Francia…)

………………………………………………………………………………………

[50’-60’]
INVITO a dividersi in TAVOLI DI LAVORO

1 COMPITO: Condividere se si hanno avuto esperienze simili ai Civic Talks:
. cosa ha funzionato?
. cosa non ha funzionato?
Strumenti: cartelloni
2 COMPITO
Chi ha incontrato delle sfide/criticità? >> raccogliamo per parole chiave le SFIDE
Di quali competenze/professionalità avresti bisogno?
Strumenti: cartelloni

Restituzione di cosa emerge ai diversi tavoli in PLENARIA

CONCLUSIONE

prime sfide in occasione dei Civic Talks - Festival dell’architettura
invito a collocare le proprie sfide sul catellone della linea del tempo


#9

I Civic Talks realizzati a Torino in occasione del Festival dell’Architettura ci hanno permesso di sperimentare, sui diversi territori coinvolti (3 spazi pubblici), un processo di coinvolgimento e di attivazione della comunità locale su una specifica progettualità/sfida.
Possiamo condividere che lo strumento dei Civic Talk è stato in grado di generare una rete collaborativa di soggetti intorno a una specifica sfida, in maniera inclusiva e orizzontale.
I Civic Talks sono stati un prezioso strumento per innescare processi partecipativi e vanno considerati come punto di partenza di un percorso in divenire.

Per non disperdere le energie attivate e proseguire il processo occorre ragionare su come si possano declinare le successive fasi di lavoro e strategie di intervento e declinare il ruolo dei soggetti coinvolti e la sostenibilità economica.

Come gruppo CivicWise Torino ci stiamo interrogando sui possibili scenari e strumenti da proporre e sul nostro ruolo e grado di coinvolgimento.