CDC | IT | Ricerca comparata sulle piattaforme glocali di mobilitazione


#1

Ciao a tutti,
qui a Milano ci siamo mossi tardi per proporre un progetto da sviluppare per il corso, ma ci siamo.

Con @Valeria_Loreti e @Chiara_Agamennone stiamo seguendo un progetto di ricerca sull’identità delle piattaforme positive con Institute for the Future, il nostro macroobiettivo è quello di sviluppare delle linee guida condivise che permettano di definire il concetto di piattaforma positiva. Vorremmo capire quindi quali piattaforme esistenti possano ricadere in questa categoria, quali sono i parametri di positività che le caratterizzano e come questi parametri possano incidere sulla salute delle piattaforme stesse.
Entro un paio di giorni uscirà un articolo che descrive il processo che stiamo adottando e lo stato dell’arte, per ora vi condivido un primo schema che aiuta la navigazione nel contesto delle piattaforme.

In questa ricerca vorremmo includere una sezione nella quale approfondiamo le similitudini, le differenze e l’evoluzione per quanto riguarda ownership, governance e ecosistema sviluppato in diverse piattaforme di mobilitazione glocali, fra le quali CivicWise, Ouishare, Make Sense, Cocoon Projects e altre ancora da definire.

Pensiamo che questo approfondimento possa essere importante per CW Italia che oltre ad essere un luogo di condivisione di progettualità è una piattaforma e come tale ha delle logiche di funzionamento che è importante seguire, magari anche prendendo spunto da esperienze diverse che si sono sviluppate in altri tempi ed altri luoghi.

Se volete aggregarvi perché vi interessa il tema, o avete consigli rimaniamo a disposizione, magari proveremo a confrontarci con voi appena ce ne sarà l’occasione.


#2

Mi sembra davvero molto interessante!!!
credo sia un approfondimento essenziale per tutta CivicWise, francamente io avrei bisogno di capire inizialmente cosa si intenda per Piattaforma Positiva. e nello schema che alleghi cosa si intenda per Piattaforma di Mobilitazione

in questo senso non c’è una differenza tra CivicWise Italia e CivicWise, più propriamente detto non è nostra intenzione creare differenze tra territori nazionali, l’accezione"Italia" è più legata alla lingua parlata nei territori in cui hanno ripercussione i progetti.
per fare un esempio non esiste un coordinamente CivicWise España, ma in network CW in español in quanto lo spagnolo unisce europa con il sud e centro america.

Vi condivido il report dell’ultimo Glocal Camp di Valencia dello scorso novembre 2016 dove potete vedere il punto a cui siamo per quanto riguarda la governance e molto altro https://docs.google.com/document/d/1xeemKKZ4kqBqupgjafVRZAgq60zTpxH4a3rhFz1HknE/edit#heading=h.rpuvdvuaipd9

In questo senso forse sarà interessante aprire una connessione internazionale su questo tema, con gli altri corsi e con il circolo di governance (qui il link su slcak) che ne dite @Daniele_Bucci @Valeria_Loreti @Chiara_Agamennone @urbanohumano ?


#3

Eccomi Fra, scusa il ritardo ma questi giorni sono estremamente densi.

Ci vediamo all’incontro civico e parliamo insieme su quale strada sarebbe meglio seguire che ne dici?


#4

Credo che, se non lo avete ancora fatto, sia il caso di aprire una cartella Drive all’interno del corso per mettere i materiali a disposizione di chi sia interessato, oltre ad usare il foro come ambiente di discussione. gli articoli che hai messo sono molt interessanti (anche se per esperienza è meglio sintetizzare usare citazioni sul foro, purtroppo articoli linkati li leggono in pochi…)
Come avete contestualizzato CW in tutto questo? Sarebbe interessante capire in base a quali criteri avete inserito CivicWise nella categoria “mobilitazione” e capire un po meglio perchè c’è una differenza tra tra ecosistemi, proprietà e governance